Mountain Wilderness aderisce allo sciopero generale No Tav in Valle di Susa

Mountain Wilderness Italia, il movimento ambientalista per la salvaguardia della montagna, parteciperà allo sciopero generale contro la linea ad Alta Velocità Torino-Lione indetto in Valle di Susa per il 16 novembre.

Mountain Wilderness Italia ha annunciato la sua partecipazione allo sciopero generale della Valle di Susa che si terrà il prossimo 16 novembre per protestare contro il progetto TAV, la linea ad Alta Velocità/Alta Capacità feroviaria Torino-Lione.

Dunque, anche il movimento ambientalista internazionale nato nel 1987 per la salvaguardia della montagna si unisce alla mobilitazione della Valle indetta dall’assemblea dei sindaci e dei comitati NO-TAV. Il 16 novembre la manifestazione “In marcia per la Valle di Susa – difendiamo il nostro futuro!” partirà da Bussoleno per raggiungere Susa dove si chiuderà con un concerto.

Hanno promosso e aderiscono all’iniziativa, tra gli altri: la Comunità Montana Bassa Valle di Susa e Val Cenischia, i Comuni della Valle di Susa, i 4000 lavoratori firmatari dell’appello alla lotta, i rappresentanti sindacali delle aziende di Valle, i Comitati NO TAV, la Fiom Cgil, l’Area programmatica “Lavoro e Società” della Cgil, RdB, Coldiretti Torino, Confederazione Cobas, l’Arci, Legambiente, Pro Natura, l’Associazione Hiroshima.


www.mountwild.it news valle di Susa su Google www.legambientevalsusa.it www.notav.it 10 ragioni per il no Tav – Legambiente www.regione.piemonte.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *