Brenna tra la Grotta dell’aeronauta e Grotti

“Zapotek” 8b+, “Do it” 8a+, “La mia nuova fidanzata” 8° alla Grotta dell’aeronauta a Sperlonga e “Pixie” 8a+, “Falangi d’acciaio” 8°, “Good Bye 1999” 8b+ a “La curva” di Grotti per Cristian Brenna.

Un giro al centro sud sulle belle vie della “Grotta dell’aeronauta” tra Sperlonga e Gaeta, e ancora sul calcare multicolore di Grotti presentato da Cristian Brenna:

“Mentre il nord era sommerso dall’alluvione, ho deciso di passare un week end nelle assolate falesie del centro. Quindi venerdi sera faccio rotta per Roma. Sabato mattina, però, anche la capitale si è risvegliata sotto l’acqua, quindi per poter arrampicare la destinazione obbligatoria diventa la “Grotta dell’aeronauta”, tempio (tra Sperlonga e Gaeta) dell’alta difficoltà del centro-sud, dove è possibile arrampicare anche quando piove.

Dopo un enorme panino da “Guido” il mitico mozarellaro, e un lento riscaldamento, soprattutto per poter digerire la mozzarella di bufala, ho fatto un tentativo flash su “Zapotek” 8b+. Ma cado molto alto sull’ultimo passaggio. Riposo un po’, e riparto ritrovandomi appeso alla corda nello stesso punto di prima. Allora studio bene il passaggio, e dopo aver trovato un metodo a me più congeniale, faccio un altro tentativo raggiungendo la catena di questa bella via, interamente naturale. Per concludere la giornata riesco flash su “Do it” 8a+, e al secondo giro su “La mia nuova fidanzata” 8a.

Domenica mattina non piove, e il tempo sembra abbastanza stabile. La destinazione è Grotti, al nuovo settore La Curva, oggi più affollato che mai, infatti ci sono più di cinquanta persone. Qui mentre Valentino Rossi dominava in Spagna e l’Inter affondava all’olimpico, ho ripetuto “Pixie” 8a+, al secondo giro, “Falangi d’acciaio” 8a a vista (forse un po’ facile), e in due tentativi “Good Bye 1999” 8b+, (a mio parere 8b).

Consiglio a tutti la visita di questi due posti. La grotta offre vie di tutte le difficoltà e la possibilità di arrampicare anche quando piove, anche se molto affollata. La Curva, il nuovo settore di Grotti, offre vie per tutti i gusti e un’arrampicata su buchi mai banale, infatti occorre un po’ di adattamento su come tirarli e nel posizionamento dei piedi, visto che i buchi ogni tanto sembrano “scomparire” dopo che si sono tirati…”

Grotta dell’aeronauta (Sperlonga – LT)
Accesso: (Nord: A1 uscita Frosinone – Sud: A1 uscita Cassino) Per la ss Flacca si arriva a Sperlonga (15 Km a sud est di Terracina), e quindi si prosegue in direzione Gaeta. Dopo la 4a galleria si supera sulla sx il mozzarellaro “Guido” (punto tappa DOC) e si continua sempre sulla via Flacca per circa 3,5 Km, fino a posteggiare in prossimità del cartello “ultima spiaggia” (a dx). Con un piccolo cancello si accede alla scalinata che porta alla spiaggia dove (50 m a sx) si trova la “Grotta dell’aeronauta”.

Grotti (Rieti)
Accesso: da nord, est o da ovest si raggiunge Rieti e dal suo centro si prosegue per L’Aquila, voltando poi subito a dx per la Valle del Salto. Dopo 8 Km si arriva a Grotti. Si parcheggia all’inizio del paese sulla sx, (negozio di caccia e pesca). Si sale (con discrezione) a sx di un pollaio fino alla falesia (10 minuti). Se provenite da sud lasciate la A 24 all’uscita Valle del Salto e proseguite per Rieti e quindi fino a Grotti.

Cristian Brenna (foto F. Tremolada)

  Grotti

  archivio news Brenna

  cristianbrenna.com

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *