Anna Stöhr ad Arco arrampica più forte che mai

La climber austriaca Anna Stöhr ha salito due 8c ad Arco. Queste sono le sue vie di arrampicata sportiva più difficili finora, dopo aver dominato le gare di boulder per oltre un decennio.

Dopo aver ufficialmente dato l’addio alle gare di boulder l’estate scorsa ed aver superato un infortunio alla schiena che l’aveva convinta a ritirarsi dalle competizioni, la campionessa austriaca del boulder Anna Stöhr è tornata in forma e adesso sta arrampicando meglio che mai.

La trentenne di Innsbruck ha recentemente messo via il suo crashpad, ha preso un imbrago e la corda, e si è recata ad Arco dove ha chiuso le sue vie più difficili di sempre. La prima è Riflessi, l’8c a Monte Colt liberato da Stefan Scarperi e salito in stile flash dal “local” Stefano Ghisolfi alla fine dell’anno scorso. Un mese più tardi Stöhr ha salito anche l’8c di Cinque Uve in una falesia vicina.

Vale la pena notare che per Cinque Uve aveva bisogno di 7 tentativi mentre per Riflessi soltanto di 5 confermando, come dice lei, "un momento di svolta dopo questo infortunio".

Links: www.anna-stoehr.at, FB Anna Stöhr, Instagram Anna Stöhr, La Sportiva, Salewa

Click Here: cheap kanken backpack

View this post on Instagram

>

Yihaaaaa! Another amazing weekend in Arco. On Sunday i climbed my project ‚Cinque Uve‘ 8c. So psyched that the decisive heel hook beta finally worked. It felt awesome to climb this line because I knew every little detail and every single foothold by heart. Really enjoyed the process of projecting a route! Can’t wait to try another one. Thanks for the photo @michelebort! Also really happy to be part of the @wildcountry_official team! #pureclimbing #puremountain @salewa @lasportivagram.

A post shared by Anna Stöhr (@anna_stoehr) on

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *